100 gatti morti trovati in casa di anziano/ Cadaveri sul divano, ossa di topi e cani

Altri articoli

Choc in Francia: nella casa di un pensionato sono stati trovati almeno un centinaio di gatti morti. L’episodio, riportato dal portale Huffington Post, è avvenuto di preciso in un’abitazione di un anziano residente in quel di Nizza, nota località nel sud della Francia. Una vera e propria mattanza quanto scoperto, e oltre ai felini deceduti ve ne erano anche una ventina in vita che però destavano in condizioni fisiche pietose. Il proprietario aveva deciso di non seppellire i cadaveri dei mici, ne tanto meno di portarli dal veterinario per la successiva cremazione, ma li aveva riposti in delle scatole di plastica o di legno sigillate, scoperte dopo che il signore 81enne, era stato ricoverato in ospedale, così come riferito dal quotidiano locale Nice-Matin.Lotto e Superenalotto numeri vincenti/ Estrazioni e 10eLotto: oggi 7 dicembre 2021
Dopo la scoperta sono state allertate alcune associazioni in difesa degli animali da parte della nipote dell’anziano proprietario di casa, colei che ha scoperto i cadaveri, assieme a resti di scoiattoli, di topi e persino una mandibola di cane, probabilmente animali con cui i gatti hanno banchettato nei tempi. “Considerando la posizione in cui sono stati ritrovati – ha commentato a France Press, Philippe Desjacques, presidente dell’associazione La Tribu du Fourmilier – gran parte dei gatti erano già morti quando vennero riposti all’interno delle scatole, ma pensiamo che almeno due siano stati rinchiusi vivi”. Simbolotto, Lotto simboli e numeri vincenti/ Estrazione di oggi 7 dicembre 2021
100 GATTI MORTI TROVATI IN CASA DI UN ANZIONE: 20 MICI ANCORA VIVI MA IN CONDIZIONI PIETOSE
Inutile sottolineare come l’81enne francese vivesse in condizioni igienico sanitarie pietose, visto che persino sul divano di casa è stato trovato il cadavere di un gatto, molto probabilmente divorato dai suoi simili.
In merito ai 20 trovati ancora in vita, questi sono stati rinvenuti rachitici e in condizioni precarie, di conseguenza i veterinari si sono già attivati per provare a rimetterli in sesto. “Purtroppo, di storie così, ce ne sono tutti gli anni”, ha aggiunto Desjacques, spiegando che è probabile che il pensionato soffrisse della sindrome di Noè e quella di Diogene, due sindromi che portano a raccogliere più animali di quanti non se ne possa ospitare, nonché ad accumulare compulsivamente oggetti.“Davide Giri ucciso perché bianco, tutti zitti a sinistra”/ Rampini svela l’ipocrisia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Rome
poche nuvole
28.9 ° C
30.5 °
27.8 °
49 %
3.1kmh
20 %
Sab
32 °
Dom
36 °
Lun
38 °
Mar
39 °
Mer
34 °

Più recente