HomeSaluteDieta lampo, come perdere una taglia in cinque giorni

Dieta lampo, come perdere una taglia in cinque giorni

Quando si ha poco tempo a disposizione e la necessità di rimettersi in forma un regime alimentare mirato diventa prezioso. In parole semplici, se vogliamo disintossicarci o dobbiamo metterci il costume e abbiamo ancora una fastidiosa pancetta, questo regime alimentare di cinque giorni non è risolutivo ma può invertire una tendenza. Si tratta di una dieta piuttosto severa, i grassi sono assenti e le proteine animali ridotte al minimo. Prevede un menù unico, sia per lui che per lei; per soddisfare i diversi bisogni calorici per lui possono essere aumentate leggermente le dosi. Vanno limitati i grassi, controllati gli zuccheri e bisogna abbondare con verdure e cibi ipocalorici, ma nello stesso tempo stuzzicanti e sazianti. Per il suo scarso apporto di nutrienti non va protratta per oltre cinque giorni e al suo termine, va riequilibrata.

Anche l’acqua può essere una valida alleata: aiuta accelerando gli effetti della dieta, dimagrendo in modo più rapido e mitigando il senso di fame. Le raccomandazioni sono molto semplici: bere 8-10 bicchieri distribuiti durante tutta la giornata. L’acqua è l’alimento dietetico per eccellenza, non apporta calorie, ha una funzione drenante e ci aiuta a eliminare le tossine e le scorie. Inoltre bere due bicchieri prima della colazione, del pranzo e della cena ci permette di raggiungere il senso di sazietà molto più rapidamente durante il pasto.

Regole da seguire

Non crediate che la pasta o il pane presenti nella dieta facciano ingrassare: servono a coprire la dose di carboidrati complessi e darci un “senso di benessere”.
Oltre al caffè indicato nei menù se ne possono consumare altri due-tre.
Pranzo e cena possono essere invertiti.
Se avete molta fame aumentate la dose delle verdure ma non aggiungete condimenti, oltre alle salse concesse.
Chi è abituato a bere vino, può berne un bicchiere durante il pasto.
 Il peso degli alimenti si riferisce a quello crudo e al netto degli scarti.
Un’adeguata attività sportiva vi permetterà di raggiungere uno stato di salute ottimale e bruciare in modo salubre le calorie in eccesso.
Se non siete in buona salute chiedete prima al vostro medico curante se potete fare questa dieta.

Salse concesse

Ampia la scelta tra le salse per aggiungere sapore ai piatti: sono ammessi aceto balsamico e normale, salsa di soia, succo d’arancia, succo di limone, senape, tabasco. Ancora, si può cucinare con il dado vegetale, con il brodo di dado, con vino, pomodoro, origano, capperi, acciuga, basilico, aglio, cipolla, peperoncino. Ecco qualche idea

 

Salse di pomodoro
Salse con yogurt
Salse per insalata

Pomodoro origano e capperi
Yogurt tabasco ed erba cipollina
Miscelare succo arancia, senape, aceto balsamico

Pomodoro aglio e basilico
Yogurt e senape
 

Pomodoro acciughe tritate e tabasco
Yogurt e curry

Pomodoro con aglio, peperoncino,
Yogurt cetriolini, olive e capperi tritati
 

cipolla e basilico
Yogurt aceto aromatico e basilico
 

 
Yogurt basilico tritato, aglio, pecorino
 

 
Yogurt con mentuccia
 

 
Yogurt e soia
 

 

Primo giorno di dieta

Prima colazione2 bicchieri d’acquaCaffè o tè con dolcificante1 bicchiere di latte parzialmente scremato o vegetale3 fette biscottate o cereali integrali 30 gMetà mattina1 frutto oppure 1 porzione di frutta secca a guscio (10 mandorle o 3 noci o 15 pistacchi )Pranzo2 bicchieri d’acquaSalmone affumicato g 801 piatto insalata verde con salsa a piacereMerenda1 yogurt magro o 1 porzione di frutta secca a guscio (10 mandorle o 3 noci o 15 pistacchi )

Cena2 bicchieri d’acquaCrostini di pane g 60Casseruola di verdureIngredienti per 2 persone: 300 g di carciofi, 100 g di zucchine, 2 patate grosse,  300 g di fagiolini, 300 g di melanzane, mezzo dado, prezzemolo, maggiorana, un limone, uno spicchio di aglio, sale, peperoncino.Esecuzione: private i carciofi delle foglie più dure, lavateli con acqua e il succo di mezzo limone, asciugateli e tagliateli a fettine sottili. Pulite melanzane, zucchine, patate e tagliatele a rondelle. Pulite i fagiolini e tritate il prezzemolo, la maggiorana e l’aglio. Prendete una teglia da forno antiaderente e copritene il fondo con le verdure. Emulsionate il limone con sale, peperoncino, maggiorana, prezzemolo e aglio e versatelo sulle verdure. Sciogliete il dado in un bicchiere di acqua calda. Versate due cucchiai del brodo così ottenuto sulle verdure, mescolate e aggiungete il rimanente. Coprite con carta da forno e infornate a180 gradi per 15 minuti. Tirate fuori la teglia, girate le verdure e completate la cottura per altri 15 minuti senza carta da forno.DopocenaUn frutto a piacere oppure un quadretto di cioccolato fondente

 

Secondo giorno di dieta

Prima colazione2 bicchieri d’acquaCaffè o tè con dolcificante1 bicchiere di latte parzialmente scremato o vegetale3 fette biscottate o cereali integrali 30 gMetà mattinaUn frutto oppure una porzione di frutta secca a guscio (10 mandorle o 3 noci o 15 pistacchi)Pranzo2 bicchieri d’acqua1 panino integrale1 piatto verdure grigliateMerendaUno yogurt magro oppure una porzione di frutta secca a guscio (10 mandorle o 3 noci o 15 pistacchi)

Cena2 bicchieri d’acqua1 panino integrale1 piatto insalata con salsa a piacerePesce all’ acqua pazzaIngredienti per 2 persone: 400 g di filetti di spigola, 2 spicchi di aglio, 10 pomodorini, 10 olive, capperi, 1 mazzetto di prezzemolo, 2 cucchiai di vino bianco, 2 cucchiaini di olio extravergine d’oliva, sale, pepe.Esecuzione: lavate i filetti di pesce e poneteli in una teglia bassa piena a metà d’acqua. Disponetevi sopra i pomodorini puliti, tagliati a metà, il prezzemolo tritato, i capperi e l’aglio a fettine; irrorate con il vino, salate e pepate. Coprite e lasciate cuocere per 15-20 minuti circa. Disponete il pesce su un vassoio con un po’ del suo liquido di cottura e irrorate con l’olio.DopocenaUn frutto a piacere oppure un quadretto di cioccolato fondente

Terzo giorno di dieta

Prima colazione2 bicchieri d’acquaCaffè o tè con dolcificante1 bicchiere di latte parzialmente scremato o vegetale3 fette biscottate o cereali integrali 30 gMetà mattinaUn frutto oppure una porzione di frutta secca a guscio (10 mandorle o 3 noci o 15 pistacchi)

Pranzo2 bicchieri d’acqua1 panino integrale1 piatto di verdure cotte e crude con salsa a piacereMerendaUno yogurt magro oppure una porzione di frutta secca a guscio (10 mandorle o 3 noci o 15 pistacchi)Cena2 bicchieri d’acquaFusilli piselli e curryIngredienti per 2 persone: 160 g di fusilli, 300 g di piselli surgelati, 1 scalogno, mezzo dado, prezzemolo, 1 cucchiaino raso di curry, 1 vasetto di yogurt magro, sale e peperoncino.Esecuzione: lavate il prezzemolo e tritatelo sottile con lo scalogno. Mettete il trito in una padella antiaderente con ½ bicchiere di acqua, scioglietevi il dado e lasciate appassire a fiamma bassa.  Aggiungetevi i piselli e portate a cottura. Scolate la pasta al dente e versatela in una terrina dove avrete amalgamato lo yogurt con il cucchiaino di curry. Aggiungetevi i piselli ed il prezzemolo tritato, mescolate bene e servite.

DopocenaUn frutto a piacere oppure un quadretto di cioccolato fondente.

 

Quarto giorno di dieta

Prima colazione2 bicchieri d’acquaCaffè o tè con dolcificante1 bicchiere di latte parzialmente scremato o vegetale3 fette biscottate o cereali integrali 30 gMetà mattinaUn frutto o una porzione di frutta secca a guscio (10 mandorle o 3 noci o 15 pistacchi)Pranzo2 bicchieri d’acqua1 coppa di macedonia di frutta o 1 fetta grande d’anguriaMerendaUno yogurt magro oppure una porzione di frutta secca a guscio (10 mandorle o 3 noci o 15 pistacchi)Cena2 bicchieri d’acquaPancotto con cime di rapaIngredienti per 2 persone: 1 kg di cime di rapa, 1 porro, 1 spicchio d’aglio, 160 g di pane pugliese, 2 cucchiaini d’olio extra vergine d’oliva, pepe nero.Esecuzione: pulite bene le cime. Portate a bollore una pentola piena a metà d’acqua salata, aggiungetevi le verdure, il sale e lo spicchio d’aglio, coprite e lasciate stufare a fiamma bassa. Una volta cotte le verdure eliminate l’aglio, aggiungete il pane spezzettato e continuate la cottura per altri 5 minuti per fare ammorbidire il pane. Affettate sottilmente il porro e ponetelo sul fondo di una terrina. Scolate le verdure e il pane e versatele nella terrina, condite con i due cucchiaini d’olio aggiustate di sale e spolverate con poco pepe nero.DopocenaUn frutto a piacere oppure un quadretto cioccolato fondente

Quinto e ultimo giorno di dieta

Prima colazione2 bicchieri d’acquaCaffè o tè con dolcificante1 bicchiere di latte parzialmente scremato o vegetale3 fette biscottate o cereali integrali 30 grMetà mattinaUn frutto o una porzione di frutta secca a guscio (10 mandorle o 3 noci o 15 pistacchi)Pranzo2 bicchieri d’acqua1 panino integrale1 piatto insalata di finocchi e spinaci crudi con salsa a piacereMerendaUno yogurt magro oppure una porzione di frutta secca a guscio (10 mandorle o 3 noci o 15 pistacchi)Cena2 bicchieri d’acqua2 patate lessePescespada alla pizzaiolaKal per porzione 360 circaIngredienti per 2 persone: 2 fette di pesce spada 400 g, 1 scatola di filetti di pomodoro pelati, 2 cucchiaini di origano, 1 spicchio d’aglio,  8 olive nere denocciolate, capperi, 4 cucchiai di vino bianco,  2 cucchiaini d’olio extravergine d’oliva, 1 acciuga sotto sale, peperoncino e sale.Esecuzione: scolate i filetti di pomodoro, metteteli in una teglia antiaderente con  le olive, l’acciuga, i capperi, l’origano, l’aglio, il peperoncino e cuocete per circa 10 minuti. Mettete il pesce  in infusione per qualche minuto nel vino bianco. Adagiatelo nella teglia con i pomodori e cuocete  da entrambe le parti, avendo cura di ricoprirle con il sugo. Aggiungete l’olio. 

DopocenaUn frutto a piacere oppure un quadretto cioccolato fondente