HomeEsteri“Donne e uomini sono diversi”/ Spagna, insegnante sospeso perché faceva il suo...

“Donne e uomini sono diversi”/ Spagna, insegnante sospeso perché faceva il suo lavoro

Abbiamo raggiunto un grado di evoluzione tale che senza alcuna base scientifica possiamo affermare che ci sono infiniti sessi, basta immaginarlo ed è così. Tutto è relativo. I prossimi a rimanere senza lavoro saranno i professori di matematica, quelli arroganti. Perché se per me 2 + 2 fa 22, chi sono loro per dire il contrario? In realtà ci siamo quasi. In Spagna un insegnante di biologia e geologia dell’Istituto pubblico IES Complutense del comune di Madrid di Alcalá de Henares, è stato sospeso per sei mesi dal suo lavoro in attesa che si arrivi a una sentenza che potrebbe privarlo del lavoro stesso (intanto lo stipendio è stato ridotto a 600 euro al mese). Non ha attaccato l’omosessualità, o i cosiddetti diritti LGBT, ma si è limitato a pronunciare in classe una verità scientifica, cosa che fa parte del suo lavoro. Ha infatti detto che gli uomini nascono con cromosomi XY e le donne con cromosomi XX e, sebbene possano essere trasformati con operazioni, geneticamente continueranno sempre ad avere cromosomi XY o XX.Sudafrica, parità di genere? Anche per poligamia/ Proposta legge per avere più mariti
SOSPESO PERCHE’ FACEVA IL SUO LAVORO
La notizia, diffusa dal sito spagnolo OKDiario, è stata confermata dal Ministero della pubblica istruzione che ha aperto una pratica sul caso, avviata dal servizio ispettivo educativo, confermando anche che l’insegnante è stato sospeso. OkDiario scrive anche che l’insegnante farà causa per mano di avvocati di una associazione cristiana che hanno anche lanciato una raccolta di firme per sollecitare il ministro dell’Istruzione della Comunità di Madrid, Enrique Ossorio, di licenziare la direttrice dell’Ies Complutense,  Ilenia Megías Chico  e l’ispettore dell’istruzione di zona che “ha intimidito e discriminato” per aver detto “verità scientifiche”. Il professore infatti sarebbe stato sottoposto a un vero e proprio interrogatorio sule sue convinzioni politiche e religiose, il tutto verbalmente senza alcuna dichiarazione scritta, cosa che è fuori della legge. Per gli avvocati difensori, gli insegnamenti di questo professore rispondono a qualcosa di ” biologicamente evidente” come il fatto che ci siano due sessi, quello femminile e quello maschile, e ciò che è accaduto è stato perché sia il direttore che l’ispettore “rispondono  all’ideologia del collettivo LGTBI”.
LEGGI ANCHE: “Cina rese pericoloso un coronavirus innocuo”/ I giochi pericolosi di Shi ZhengliIndia, cadaveri post covid nel fiume Gange/ I poveri gettano i propri cari nel fiume
© RIPRODUZIONE RISERVATA