HomeModa«Maurizio Gucci è stato un pioniere»

«Maurizio Gucci è stato un pioniere»

Il sorriso tutto fossette di Sara Gay Forden appare sullo schermo del pc in una bella giornata di fine maggio. Non ci vediamo da quasi vent’anni, per la precisione dal giugno del 2002: lei usciva dalla casa editrice dove io entravo passandomi le consegne di un mensile dove, tre anni dopo, arrivò come collaboratrice Alessandra Gucci, la figlia primogenita di Maurizio Gucci e di Patrizia Reggiani che allora era ancora detenuta, restando fino a quando le attività e gli impegni di gestione del patrimonio familiare, che comprendevano anche il fatale veliero Creole, le suggerirono di lasciar perdere con una professione molto impegnativa e poco redditizia come il giornalismo. Assomigliava molto a sua madre: minuta, bellissima, occhi color pervinca. Per quel breve periodo fu un modello di professionalità e di rigore, e anni dopo mi disse di ricordarlo con molta nostalgia.

Abbonati per continuare a leggere
Sei già abbonato? Accedi Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci, approfondimenti quotidiani dall’Italia e dal Mondo
Il foglio web a € 8,00 per un mese Scopri tutte le soluzioni