HomeSaluteOcchiali nuovi? Ecco le 5 caratteristiche a cui devi fare attenzione

Occhiali nuovi? Ecco le 5 caratteristiche a cui devi fare attenzione

Da sole, da vista, da lavoro. Con montature leggerissime o molto vistose. Dalle lenti con forme tradizionali oppure bizzarre. Gli occhiali sono diventati un accessorio moda a tutti gli effetti. Attenzione però a non sottovalutarne l’importanza in termini di protezione e salute degli occhi. Anche perché, complice la pandemia, nei mesi scorsi siamo stati davanti a uno schermo molto di più di quanto fossimo abituati mentre nei prossimi mesi, con l’estate alle porte, passeremo molto tempo all’aperto, sotto i raggi del Sole. Insomma, questo è davvero il momento di pensare a scegliere gli occhiali più adatti ma anche più sicuri. A partire dalle lenti. Ecco quindi cinque fattori a cui fare attenzione prima di prendere delle decisioni.

 

La protezione dalla luce blu

Della luce blu, ultimamente, si fa un gran parlare: colpa dell’uso intensivo di dispositivi digitali e della maggior esposizione a luce artificiale a led e del conseguente affaticamento visivo, mal di testa, bruciore agli occhi. Insieme di sintomi definito Stress Visivo Digitale. Ma la tecnologia offre una soluzione: è possibile sia integrare proprietà antiriflesso specifiche per la luce blu, per ridurre la componente dannosa, mantenendo quella buona, sia avere lenti che nascondono questa protezione all’interno del materiale stesso della lente, dette “in material”, con il vantaggio aggiuntivo, oltre a quello della protezione, di limitare molto i riflessi visibili sulla lente, che spesso disturbano la visione e sono molto visibili per chi ci guarda da un monitor. Scegliere una lente con questa protezione è importante per chi è molto “connesso”.

La protezione contro i raggi UV

Quando si scelgono le lenti è fondamentale fare attenzione alla capacità di schermare i raggi UV, che deve essere massima. Non solo per le lenti scure, ma anche e soprattutto per quelle chiare. I raggi del sole, infatti, arrivano a noi anche d’inverno o quando è nuvoloso. Cosa controllare quindi? Che le lenti trasparenti abbiano comunque la protezione dai raggi UV e che questa protezione sia la più ampia possibile: in particolare è importante che si arrivi a respingere le lunghezze d’onda fino a 400nm, che la Commissione Internazionale sulla Protezione dalle Radiazioni non -Ionizzanti ha definito lo standard di protezione. Attenzione: in Italia il 70% delle lenti oftalmiche garantiscono protezione solo fino a 355nm mentre quelle in policarbonato arrivano solo fino a 380nm.

 

La capacità di eliminare virus e batteri

Occupando il centro del viso, gli occhiali sono a tutti gli effetti superfici ad alto contatto: vengono toccati centinaia di volte ogni giorno con le mani, proteggono gli occhi dall’inquinamento ambientale, quello atmosferico come quello causato dai dropplet di chi parla intorno a noi. Per ridurre al minimo il rischio di trasferire virus e microbi dalla superficie delle lenti agli occhi è bene scegliere lenti che integrino capacità antimicrobiche. In particolare le lenti che integrano nanoparticelle d’argento hanno dimostrato di bloccare il 99,9% di virus e batteri.

 

Il comfort visivo

Prima di comprare un paio di occhiali nuovi è bene passare dall’oculista. Se per i bambini quello della vista è uno dei controlli fondamentali nei primi anni di vita e poi all’inizio della scuola, dopo i 40 anni dovrebbe essere una buona abitudine di prevenzione. Da fare ogni anno. Gli occhiali devono rispondere in modo preciso e al meglio alle esigenze visive che cambiano nel tempo: se questo non accade addio al comfort, anche se gli occhiali sono nuovi.

L’estetica

Gli occhiali sono strumenti di salute, ma anche accessorio di bellezza. È importante scegliere una forma e una montatura che si adatti alla forma del viso. A seconda dell’uso che se fa, è da prendere in considerazione la leggerezza della montatura: chi li indossa tutto il giorno dovrebbe preferire quelle leggere. Attenzione poi alle aste, che devono aderire alla testa e avvolgere bene le orecchie. Infine, in epoca di selfie e di riunioni online l’estetica passa anche da occhiali che non riflettano la luce e che consentano agli occhi di apparire al meglio.