Ancona Matelica ko, non passa il mal di trasferta: Merkaj e Palmieri lanciano l’Entella

Altri articoli

LEGA PRO – A Chiavari la terza sconfitta di fila lontano dalle mura amiche per gli uomini di Colavitto che ora devono difendere il sesto posto dal Gubbio, lontano una sola lunghezza

15 Marzo 2022 – Ore 23:12

caricamento letture

 

 
di Andrea Cesca
In Liguria arriva la terza sconfitta consecutiva in trasferta per l’Ancona Matelica dopo quelle contro Aquila Montevarchi e Fermana. La Virtus Entella, quarta forza del campionato, si impone per 2 a 0 con le reti di Merkaj e Palmieri. I biancorossi, cinque punti nelle ultime sette partite, vedono ora insidiata la sesta posizione di classifica dal Gubbio che insegue ad una sola lunghezza di ritardo. Per non veder vanificato quanto di buono è stato fatto bisognerà invertire la rotta nelle sei partite che restano da qui al termine della stagione regolare. Sabato prossimo allo stadio Del Conero arriverà la Carrarese, la vittoria sarebbe un toccasana. Problemi a centrocampo per l’Ancona Matelica in quel di Chiavari dove la Virtus Entella, sul sintetico, ha vinto dieci delle quindici partite fin qui disputate. Papa è squalificato, Gasperi è reduce da distorsione alla caviglia, D’Eramo infortunato non figura neanche fra i convocati. Un po’ a sorpresa mister Colavitto piazza Bianconi (un difensore) davanti alla difesa nel ruolo di playmaker.
Merkaj timbra il vantaggio
L’inizio dell’Ancona Matelica è promettente, subito Delcarro addomestica un pallone crossato da Tofanari poi calcia, para Borra. Quindi bella iniziativa di Iannoni sulla destra, stavolta la girata di Delcarro è debole. La supremazia dei biancorossi viene spezzata da un destro di Schenetti da fuori area respinto da Vitali. L’Ancona Matelica gioca senza timori reverenziali, Delcarro trova gli spazi giusti e al 13’ serve Sereni, l’attaccante si accentra e con il destro mira il secondo palo, vola Borra. Poco prima della mezzora la Virtus Entella si rende pericolosa con Merkaj e Schenetti, la palla in entrambe i casi esce di poco sul fondo. I ritmi sono alti, probabilmente anche a causa del fondo del terreno. Con il trascorrere dei minuti la Virtus Entella cresce e al 37’ sul primo calcio d’angolo della partita colpisce il palo con un sinistro a girare di Palmieri. Prima del riposo il risultato si sblocca a vantaggio della squadra ligure: cross di Palmieri dalla sinistra, Lescano di testa la rimette in mezzo, la mischia in area viene decisa da una stoccata dell’albanese Merkaj, Entella in vantaggio 1 a 0. Il primo tempo si chiude con una conclusione di Merkaj di poco alta. Invece della reazione dell’Ancona Matelica in avvio di ripresa arriva il raddoppio della Virtus Entella: Palmieri riceve palla e dal limite dell’area di rigore calcia rasoterra sul palo più lontano, la palla si insacca nell’angolino basso alla sinistra di Vitali, 2 a 0. Gianluca Colavitto prova a cambiare le carte in tavola al 63’ operando quattro sostituzioni: dentro Del Sole, Gasperi, Moretti e Palesi, fuori Bianconi, Delcarro, Rolfini e Sereni. I biancorossi faticano a rendersi pericolosi in attacco, la Virtus Entella controlla il risultato, al 79’ va annotato un sinistro sporcato di Iannoni parato a terra. I minuti finali non riservano altre emozioni, l’Ancona Matelica torna a casa a mani vuote.
Il tabellino:
VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2): Borra 6,5; Coppolaro 6,5 (32’ st Cleur ng), Pellizzier 6, Chiosa 6, Barlocco 6; Karic 6, Paolucci 6 (16’ st Lipani ng), Palmieri 7 (32’ st Rada ng); Schenetti 6,5 (41’ st Sadiki ng); Lescano 6 (16’ st Magrassi ng), Merkaj 7. A disp.: Siaulys, Dessena, Morra, Silvestre, Meazzi, Pavic. All.: Volpe.
ANCONA MATELICA (4-3-3): Vitali 6; Tofanari 5,5, Masetti 5,5, Iotti 6, Di Renzo 6; Iannoni 6,5 (36’ st Ruani ng), Bianconi 5,5 (18’ st Moretti ng), Delcarro 6 (18’ st Palesi ng); Rolfini 5,5 (18’ st Gasperi ng) Faggioli 5,5, Sereni 5,5 (18’ st Del Sole ng). A disp.: Avella, Sabattini, Maurizii, Noce, Pecci. All.: Colavitto.
Arbitro: Taricone di Perugia.
Assistenti: De Vito di Napoli e Asciamprener Rainieri di Milano.
Quarto ufficiale: Restaldo di Ivrea.
Reti: pt. 43’ Merkaj (VE); st. 7’ Palmieri (VE)
Note: spettatori 553 (una trentina quelli ospiti) per un incasso di euro 3.515. Ammoniti Delcarro, Merkaj, Lescano, Coppolaro, Pellizzer, Ruani. Calci d’angolo 4 a 2. Recupero 7’ (pt. 2’+ st. 5’)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Rome
cielo sereno
28.2 ° C
31.2 °
25.3 °
54 %
1.5kmh
0 %
Gio
34 °
Ven
34 °
Sab
37 °
Dom
38 °
Lun
39 °

Più recente