Conosci le proprietà della cipolla?

Altri articoli

C’è chi l’adora e chi non la sopporta. In ogni caso, la sua presenza in cucina è fondamentale. Stiamo parlando della cipolla che non solo è un ingrediente pressoché non sostituibile, è anche un ortaggio ricco di oligoelementi e vitamine. Utile per le proprietà antibiotiche, espettoranti, diuretiche, la cipolla è un’alleata dei reni e del sistema cardiovascolare. Scopriamola migliore in un articolo di Humanitas Salute che pubblichiamo.

La mille proprietà della cipolla

Che cos’è la cipolla?

Dal nome scientifico Allium cepa, è una specie che appartiene alla famiglia delle Alliaceae. Delle varietà gialle, bianche e rosse si utilizza principalmente il bulbo, mentre della cipolla lussureggiante si consumano anche le foglie.

Quali sono le proprietà nutrizionali?

Cento grammi di cipolla apportano circa 35 calorie suddivise come segue:

82% carboidrati
15% proteine
3% lipidi

In particolare, in 100 g di cipolla si trovano:

89,11 g di acqua
1,10 g di proteine
0,10 g di lipidi, fra cui: 0,042 mg di grassi saturi, 0,013 g di grassi monoinsaturi e 0,017 g di grassi polinsaturi
9,34 g di carboidrati
1,7 g di fibre
7,4 mg di vitamina C
0,123 mg di acido pantotenico
0,116 mg di niacina
0,046 mg di tiamina
0,027 mg di riboflavina
0,02 mg di vitamina E
2 UI di vitamina A
19 µg di folati
146 mg di potassio
29 mg di fosforo
23 mg di calcio
10 mg di magnesio
4 mg di sodio
0,21 mg di ferro
0,17 mg di zinco
0,129 mg di manganese
0,039 mg di rame

È una fonte di beta-carotene, luteina/zeaxantina e allicina.

Quando non mangiare la cipolla?

Potrebbe interagire con l’assunzione di litio, aspirina, anticoagulanti, antidiabetici, antiaggreganti e farmaci metabolizzati dal citocromo P450 2E1. Nel dubbio è opportuno chiedere consiglio al proprio medico.

Stagionalità della cipolla

Sono reperibili sul mercato tutto l’anno. Diverse varietà possono però essere più abbondanti in differenti periodi. Quelle rotonde grosse sono suddivisibili in due tipologie a seconda che siano disponibili in primavera-estate o che vengano invece immagazzinate. Quelle bianche, più digeribili, sono tipiche di settembre.

Possibili benefici e controindicazioni

I principali potenziali benefici che derivano dal suo consumo dipendono dall’apporto di composti che vengono convertiti in allicina, molecola che è in grado di ridurre la produzione di colesterolo nel fegato e dotata di proprietà antibatteriche, antitumorali, antivirali, antimicotiche e antidiabetiche. Sembra inoltre che l’allicina contribuisca ad abbassare la pressione e a contrastare l’aggregazione delle piastrine e che eserciti anche un’azione fibrinolitica. Le cipolle crude possono irritare occhi, pelle e mucose.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Rome
nubi sparse
29.3 ° C
32.1 °
25.8 °
25 %
5.1kmh
40 %
Mer
29 °
Gio
33 °
Ven
34 °
Sab
30 °
Dom
27 °

Più recente