Il Maestro e l’immunologo: un talk-concerto per la ricerca sulle malattie femminili

Altri articoli

COSA ci fa una direttrice d’orchestra, Beatrice Venezi, su un palco – quello del Teatro San Babila di Milano – insieme all’immunologo Alberto Mantovani? Il binomio potrebbe sembrare strano, ma in realtà ci similitudini interessanti e poetiche tra i due mondi. “Il sistema immunitario può essere paragonato a una grande orchestra di cui non conosciamo ancora tutti gli orchestrali e tutti gli strumenti che vengono suonati”, dice Mantovani, Direttore Scientifico di Humanitas e Presidente di Fondazione Humanitas per la Ricerca: “Ogni volta che abbiamo identificato alcuni orchestrali e strumenti, siamo riusciti a far compiere un altro passo avanti alla ricerca, sviluppando nuove terapie o nuovi percorsi diagnostici, e contribuendo alla salute di tutti”.

 

Ma questo non è l’unico punto di contatto di cui Venezi e Mantovani parleranno questa sera, poco prima del Concerto benefico per la ricerca “La forza delle donne” (qui il programma) a sostegno del progetto Pink Union della Fondazione Humanitas. “Tutti dobbiamo sostenere la ricerca, per questo sono orgogliosa di essere parte di questa iniziativa e dare la mia testimonianza attiva al progetto Pink Union”, racconta Venezi: “Ho trovato molte affinità anche con l’approccio al lavoro del professor Mantovani: insieme sono certa che potremo dare più visibilità alla ricerca di genere”.

Long Covid, Mantovani: “Colpisce il 13% di chi si ammala, proteggiamoci con i vaccini”

14 Settembre 2021

Al talk seguirà la musica e i brani scelti – eseguiti da un’orchestra composta da 24 professori (archi, legni, ottoni e percussioni) – sono interamente ispirati a figure femminili. Venezi si è battuta molto per la parità di genere nella sua professione (solo da pochi anni sono presenti sul podio professionisti al femminile in un ruolo che è stato per lunghissimo tempo prerogativa solo maschile), e lo testimonia anche con il suo ultimo album, Heroines: un viaggio di circa due secoli di storia della musica nell’animo femminile.

Sistema immunitario, la ricetta per farlo funzionare bene

di

Fiammetta Cupellaro

06 Febbraio 2022

La ricerca sulle malattie che colpiscono le donne è uno dei due obiettivi principali del progetto “Pink Union”: oltre a quelle più conosciute, come i tumori femminili, vi sono le malattie autoimmuni, molto più frequenti in questa popolazione e in età relativamente giovane. Nelle malattie autoimmuni, il sistema immunitario “perde l’orientamento” e, non riconoscendo più i propri tessuti, li attacca. Si stima che almeno 5 mila donne oggi soffrono di patologie autoimmuni in Italia, e solo la ricerca può individuare percorsi di cura sempre più tempestivi ed efficaci.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Rome
cielo sereno
32.7 ° C
34.9 °
28.6 °
37 %
4.6kmh
0 %
Sab
33 °
Dom
36 °
Lun
39 °
Mar
38 °
Mer
34 °

Più recente