Tolentino si ferma per Nicola, oltre mille persone allo stadio «Sciscio sempre nei nostri cuori»

Altri articoli

TRAGEDIA – Ultimo saluto allo stadio per il 12enne morto domenica pomeriggio. I compagni hanno scritto ognuno un proprio ricordo, letta la lettera dell’amico del cuore

21 Settembre 2021 – Ore 19:23

caricamento letture

Un momentro del funerale. Gli scout portano a spalla il feretro
 
di Francesca Marsili (Foto di Fabio Falcioni)
«In questi giorni noi compagni ci siamo sentiti persi, brancolanti in un buio che nessuno di noi conosceva. Daremo un senso all’amicizia che ci hai donato, perché è unica, come te. Tu ci sei Sciscio, sei qui e ci aiuterai a diventare grandi uomini e grandi donne», questa parte della lettera letta da Matteo, l’amico del cuore di Nicola Scisciani, il dodicenne morto domenica pomeriggio in un incidente stradale a Urbisaglia.
Nicola Scisciani
Parole che questo pomeriggio, allo stadio Della Vittoria, davanti alle oltre mille persone che hanno partecipato al funerale di Nicola. Un lungo applauso ha accolto il feretro del 12enne, portato a spalle dai boy scout in divisa e poggiato a terra sul prato del Della Vittoria luogo scelto nella tarda serata di ieri per celebrare la funzione inizialmente prevista nella chiesa dello Spirito Santo non più adatta a contenere tutti coloro che hanno scelto di dare l’ultimo saluto al piccolo Nicola. Attorno al feretro fiori bianchi, come bianca la veste scelta dai sacerdoti per la funzione, il colore dell’innocenza e della purezza. Sugli spalti i compagni di classe, gli amici, i conoscenti, la comunità. Seduti sul campo i familiari e tutto il gruppo degli Scout Tolentino 1 a cui il dodicenne era affezionato come una seconda famiglia.
Commovente la lettera di Matteo, che ha ricordato il suo grande amico Nicola: «In questi giorni ci siamo sentiti persi, brancolanti nel buio, un buio che nessuno conosceva. L’entusiasmo che avevamo il primo giorno di scuola, quando ci siamo raccontati tutto ciò che avremmo voluto fare in questo anno scolastico ha lasciato spazio al silenzio. È come se senza di te avessimo perso la nostra identità. Abbiamo deciso di provare a realizzare i nostri sogni credendoci fino in fondo e con una forza che prima non avevamo: quella forza Nicola sei tu. Dedicheremo a te ogni nostro successo e cercheremo in te la consolazione nei nostri momenti di sconforto».
(Servizio in aggiornamento)
 

Il sindaco Giuseppe Pezzanesi
 

 
(Servizio in aggiornamento)
Schianto contro una pianta, morto ragazzo di 12 anni

Fiori e lettera d’addio sul banco vuoto, il dolore dei compagni di Nicola «Era innamorato della vita»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Rome
cielo sereno
33.6 ° C
35.9 °
30.8 °
34 %
2.6kmh
0 %
Gio
34 °
Ven
34 °
Sab
37 °
Dom
38 °
Lun
39 °

Più recente